Capita spesso di dover spiegare ai clienti la funzione e gli obblighi connessi al Registro Antincendio,  che ricordiamo è obbligatorio rif. norma UNI 9994

Abbiamo deciso così di scrivere un articolo di tutto ciò che tu e la tua azienda dovete sapere in merito.

A cosa serve il registro antincendio?

Nel registro vanno annotati tutti gli interventi che vengono eseguiti nei presidi antincendio della tua azienda. Questo fa si che il titolare abbia sempre l’evidenza di cosa viene fatto alle sue dotazioni antincendio, nello specifico può verificare il rispetto delle scadenze e, se è soggetto ad effettuare la sorveglianza, con un controllo visivo mensile, annotare le anomalie, se presenti, e far intervenire prontamente il tecnico manutentore per risolvere l’anomalia.

Se ti arriva un controllo la prima cosa che ti chiedono è proprio il registro antincendio, la giusta compilazione è un buon punto di partenza.

I doveri invece dell’azienda manutentrice sono, dopo la regolare manutenzione, annotare tutto quello che si è fatto e le varie anomalie riscontrate, per esempio: manca il cartello segnalatore oppure: estintore non appeso. Nel nostro caso abbiamo a vostra disposizione un portale “MY AESSE.COM” con accesso esclusivo e riservato per tutti i nostri clienti dove all’interno, oltre ai documenti contabili, si trovano i “Report Verifica Presidi Antincendio” che vanno stampati, firmati e allegati al registro in quanto parte integrante dello stesso.

Chi firma il registro?

Il registro, al contrario di quello che pensa la maggior parte delle persone, deve essere sempre firmato dal responsabile antincendio dell’azienda, che è sempre il titolare o persona da lui delegata.

Come ultima cosa ricordiamo che il registro dovrà essere custodito da te come un documento prezioso.

Leave reply:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *